Riviste

Vasto, la Città che ospita Speciale Sposi da ben 13 anni

AddThis Social Bookmark Button

piazza-rossetti.jpg - 202.03 KbVasto ammalia come il canto delle sirene ed è difficile resistere al suo fascino e alla sua bellezza: presente e passato in ogni angolo della città si fondono insieme armoniosamente. Perché non sceglierla per pronunciare il fatidico sì? Bastano quattro passi in città, il tempo di vederla per innamorarsene. Da piazza Verdi familiarmente chiamata dai vastesi Shangai, risalite per corso Garibaldi, fino a piazza Barbacani dominata dal Castello Caldoresco. Da qui potete iniziare la passeggiata per il centro storico: non c'è da camminare molto fino a piazza Diomede e poi fino a piazza Rossetti dove troneggia la statua del famoso poeta e patriota vastese esiliato in Inghilterra, Gabriele Rossetti. Avete voglia di fare shopping o semplicemente di guardare vetrine?

Proseguite allora per Corso De Parma, dove si consuma il rito quotidiano dello "struscio". Obbligatoria una capatina alla chiesa di Santa Maria, dove è conservata la reliquia della Sacra Spina che si dice venga dalla corona che cinse il capo di Gesù in croce. Immaginate fiori e tulle che ornano la scalinata che porta all’altare: perché non sceglierla per le proprie nozze? Altra chiesa da visitare, la cattedrale di San Giuseppe, più piccola ma altrettanto affascinante. Se amate l'arte guardate il dipinto del '500 di Michele Greco da Valona. Due passi, non di più, e c'è Palazzo D'Avalos, sede dei musei e della pinacoteca civica. Dai suoi splendidi Giardini Napoletani, location prediletta dai fotografi per gli album matrimoniali, si presenterà ai vostri occhi un panorama che non ha eguali, lo stesso che potete ammirare da via Adriatica, dove si trovano il portale della chiesa di San Pietro e le Terme romane di età Imperiale con il mosaico del Nettuno e altre scene marine. Affacciandovi alla balconata, senz'altro il vostro sguardo sarà stato colpito da una sinuosa figura femminile su uno scoglio, il Monumento alla Bagnante che si può ammirare la vicino passeggiando sul lungomare nord. Non siete ancora stufi? Arrivate da Palazzo D'Avalos alla Loggia Amblingh. Qui penserete sicuramente a quanti si sono giurati amore eterno, complici la luna e un bel cielo stellato, guardando abbracciati il golfo lunato.  E per chi amasse la natura, un ultimo suggerimento: a qualche chilometro dal centro, in direzione nord, c'è la riserva naturale di Punta Aderci.



Chi è Online

 93 visitatori online